Le Walterine

Cosa fa una ragazza con una tazza di tè nero aromatizzato alla pesca e un tablet la sera (dopo aver messo i due monelli a nanna)? Shopping sfrenato ovviamente!

La maternità ai tempi di Amazon! Ammetto che non so come si facesse fino a pochi anni fa. Ammetto che tante volte poter fare acquisti e spesa online in questi mesi – con la piccola davvero piccola – ha salvato il nostro menage famigliare.

Le scarpe non fanno sicuramente parte dei generi di prima necessità, ma se vi dico che era da un anno e forse più che non ne compravo capirete il mio bisogno. 😉

Io sono un tipo da ballerina quando inizia il primo caldo. Lo sono sempre stata. Sarà perché è femminile e allo stesso tempo comoda. Ammiro chi ci riesce, ma io ancora non riesco a salire e scendere agilmente dai mezzi pubblici, correre dietro ai bambini e aprire i passeggini comodamente con troppo tacco (magari imparerò prima o poi).

Questo modello di ballerine le ho selezionate dopo una lunga e attenta ricerca. Le volevo semplici, scollate e di qualità.

Le Walterine sono la linea giovane di Walter Calzature, storico negozio milanese che vende però anche online.
Questo prodotto ha caratterizzato fin dai primi anni di vita l’azienda. Si narra che la prima scarpa venduta nel 1968 dal negozio di Walter Valentini fu proprio una ballerina rossa a 4.500 lire.

La storia della famiglia Valentini nel settore inizia con Arnaldo Valentini che lascia la carriera di rappresentante di calzature del Calzaturificio di Varese al figlio Walter nella metà degli anni 50.

Nel 1968 Walter apre con la moglie Elena il primo negozio di calzature in Galleria San Carlo a Milano.

Oggi a Milano i negozi sono 3 – Via Marghera, Via Ponte Vetero e Corso Buenos Aires – e sono gestiti dalla figlia Elena Elisabetta Valentini e dal genero Francesco Casaril.

Nel 2014 sono nati due marchi registrati: Le Walterine e LEWALTER DIMILANO che si propongono come “prodotti artigianali, esclusivi e dalla riconosciuta creatività italiana, che come uno scrigno ne racchiudono tutti i valori”.